Assicurazione Invalidità Permanente

Polizza Invalidità Permanente

Assicurazione Invalidità Permanente
(da infortunio e malattia)

Nell’ambito assicurativo si intende per Invalidità Permanente un evento causato da un infortunio o una malattia, che ha come conseguenza un danno fisico irrimediabile.

Questo tipo di polizza è una forma di tutela in caso di riduzione della capacità di produrre reddito e, per i casi più gravi, la totale impossibilità di lavorare.

Sicuramente le conseguenze di questi eventi portano a peggiorare determinati aspetti della vita.
Consideriamo l’interazione con l’aspetto economico, emotivo, relazionale, familiare.
In questo caso mi sento di dire che il l’aspetto economico gioca un ruolo fondamentale, perché il suo crollo a cascata può trascinare tutto il resto.

La domanda da porsi è: riuscirei a mantenere lo stesso tenore di vita per me e la mia famiglia?

Solitamente si pensa alle tutele dello Stato.

Se ti dicessi che tutto questo non basta.

In pratica, non è detto che tu abbia diritto alle prestazioni statali (INPS e INAIL) e nella misura che pensi.

Considera che oltre a dover affrontare la diminuzione di reddito, allo stesso tempo potresti dover apportare modifiche all’abitazione o al veicolo.

Per non parlare di costi legati alla cura della casa o dei figli.

Certamente stiamo parlando di cifre importanti.

Vuoi saperne di più sull’Assicurazione Invalidità Permanente

A chi è rivolta

A chi è rivolta

Ho parlato di capacità di produrre reddito, quindi automaticamente si pensa ai genitori lavoratori che portano il pane in tavola.

E se a lavorare fosse solo un genitore?

Ora pensate a chi si prende cura della casa e dei figli e provate a quantificare economicamente il suo apporto alla vita familiare. Quanto ti costerebbe una persona di servizio?

Perché l’Assicurazione Invalidità Permanente è adatta a tutto il nucleo familiare, anche se per ragioni diverse.

Può essere stipulate sia in forma individuale che per l’intero nucleo familiare.

Ora passiamo all’aspetto lavorativo: il lavoratore autonomo è più esposto alle conseguenze di un’invalidità permanente rispetto al lavoratore dipendente. Anche le forme di tutela dello Stato sono diverse.

Di fatto la stipula di una polizza invalidità permanente è adatta a entrambe le categorie.

Detto questo, devo specificare che non tutte le persone sono assicurabili, in quanto ci sono:

  • professioni escluse
  • limiti di età
  • sport e hobby considerati a rischio e quindi esclusi
  • stato di salute
Cosa assicura

Cosa assicura

Principalmente la polizza è stipulata a protezione della capacità di produrre reddito.

Principalmente esistono due forme di assicurazione:

  • a capitale
  • a rendita vitalizia

Infatti garantisce un capitale o una rendita vitalizia, nel caso in cui un infortunio o una malattia portino a conseguenze invalidanti.

Ricorda che sarà un medico legale ad accertare l’entità del danno.

Di conseguenza dovrà stabilire il grado di invalidità per dar seguito alla liquidazione del capitale.

Le Compagnie di Assicurazioni utilizzando come parametro per il calcolo del grado di invalidità le tabelle presenti nelle condizioni di polizza.

Esistono due tipi di invalidità:

  • da Infortunio: danni causati da infortuni ed eventi accidentali
  • da Malattia: danni causati a seguito di sopraggiunta malattia

L’Assicurazione copre solo gli eventi futuri (da escludere eventuali invalidità o malattie pregresse) e che si verificano durante l’operatività delle garanzie.

Analoghe garanzie possono essere presenti in altre tipologie di Assicurazioni:

Potrai stipularla come singolo assicurato o includere l’intero nucleo familiare.

Principali garanzie

Principali garanzie
Invalidità Permanente

Capitale assicurato (da infortunio)

A seguito di infortunio che ha come conseguenza un’invalidità permanente accertata (stabilita in punti percentuali da 0 a 100), l’assicurato ottiene un risarcimento in funzione del capitale sottoscritto in polizza (al netto della franchigia).

Capitale assicurato (da malattia)

A seguito di una sopraggiunta malattia che ha come conseguenza un’invalidità permanente accertata (stabilita in punti percentuali da 0 a 100), l’assicurato ottiene un risarcimento in funzione del capitale sottoscritto in polizza (al netto della franchigia).

Rendita vitalizia (da infortunio)

Garanzia in caso di invalidità permanente a seguito di infortunio, intesa come incapacità definitiva (anche parziale) a svolgere un qualsiasi lavoro.

L’assicurato ottiene una rendita vitalizia, corrisposta all’assicurato vita natural durante nel limite della somma assicurata e delle condizioni di polizza.

Se previsto dalle condizioni di polizza, la Compagnia Assicurativa provvederà a costituire una polizza vita rivalutabile (non riscattabile) in favore dell’assicurato e senza alcun onere aggiuntivo a suo carico (verificare nelle condizioni di polizza)

L’operatività della garanzia è prevista per invalidità gravi con grado superiore al 60% (è facile trovare franchigie di 65/66 punti percentuali).

Esistono specifici limiti di età per questa garanzia:

  • in ingresso (dai 18 anni o 30/32 a seconda delle condizioni di polizza)
  • in uscita (età massima di 65/70 anni a seconda delle condizioni di polizza)

Da considerare che il premio può variare annualmente in funzione dell’età dell’assicurato.

Rendita vitalizia (da malattia)

Garanzia in caso di invalidità permanente a seguito di sopraggiunta malattia, intesa come incapacità definitiva (anche parziale) a svolgere un qualsiasi lavoro.

L’assicurato ottiene una rendita vitalizia, corrisposta all’assicurato vita natural durante nel limite della somma assicurata e delle condizioni di polizza.

Come per l’analoga garanzia da infortuni, se previsto dalle condizioni di polizza, anche qui la Compagnia Assicurativa provvederà a costituire una polizza vita rivalutabile (e non riscattabile) in favore dell’assicurato e senza alcun onere aggiuntivo a suo carico.

L’operatività della garanzia è prevista per invalidità gravi con grado superiore al 66% (è facile trovare franchigie tra i 66 e gli 80 punti percentuali).

Esistono specifici limiti di età per questa garanzia:

  • in ingresso (dai 18 anni o 30/32 a seconda delle condizioni di polizza)
  • in uscita (età massima di 60/65 anni a seconda delle condizioni di polizza)

Anche in questo caso il premio può variare annualmente in funzione dell’età dell’assicurato.

Consideriamo i vantaggi

Consideriamo i vantaggi

  • mantenere il tenore di vita per sé e per la propria famiglia
  • proteggere il patrimonio da spese impreviste
  • integrare la pensione di invalidità ed altre indennità
  • detraibilità (secondo la normativa vigente)
  • poter affrontare economicamente eventi imprevedibili che ti obbligano a modificare il tuo stile di vita

Vuoi maggiori informazioni sulla Polizza Invalidità Permanente da Infortuni o Malattia o vuoi un parere su quella già sottoscritta?

Contattami per una consulenza

    Sei Interessato ad altre tipologie di assicurazioni per la casa e la famiglia?

    torna su ASSICURAZIONI PER LA CASA E LA FAMIGLIA

    *In qualità di Broker di Assicurazioni le polizze da me intermediate provengono da diverse Compagnie di Assicurazione.
    Trattandosi di più prodotti della stessa categoria possono differire nelle condizioni.
    Quanto descritto non costituisce elemento contrattuale.
    Si raccomanda sempre di leggere attentamente il set informativo.

    Open chat